Ritrovare la pace interiore con la trasformazione emotiva

pace-interiore

Come ritrovare la pace interiore: le persone spesso  faticano a ritrovare la pace interiore perché trascurano alcuni aspetti fondamentali del proprio essere. Scopriamo quali sono in questo articolo di Giacinto.org

Vi sono dei momenti nella vita durante i quali sia il corpo che la mente necessitano di un po’ di pace interiore.

C’è chi riesce a ritrovarla grazie alla propria forza interiore, chi con il supporto famiglia, degli affetti etc…. e poi ci sono quelli che proprio non riescono a ritrovarla, che hanno serie difficoltà. Questo articolo si rivolge proprio a loro, a chi nonostante gli sforzi, non riesce a ritrovare la tranquillità, la pace interiore.

Esistono tante tecniche(a volte efficaci a volte meno) per poter ritrovare la pace interiore. Prima di utilizzarle però occorre un attimo di pausa. Potremmo stare qui ad elencarvi tutte queste tecniche ma probabilmente sarebbe inutile, sarebbe l’ennesima pagina che promette tanto ma non risolve niente.
Partiamo dal cuore del problema. Non si può aggiustare qualcosa se non si sa qual è il punto di rottura. È fondamentale avere un approccio concreto.

Non aspettatevi troppo da questi finti “guru del sapere olisto” dei quali si legge tanto in giro. La questione è le persone hanno paura. Una paura che nasce dalla mancanza di una ricerca interiore approfondita e sincera.

Leggi anche l’articolo Come rinascere più forti quando si tocca il fondo

Cosa fare per conoscere sé stessi, gli errori più comuni

Proprio come uno scienziato, l’uomo per “studiare” sé stesso deve avere un approccio oggettivo, razionale. Un errore comune è quello di pensare esclusivamente al risultato:
“Voglio stare bene” “Sarebbe bello riuscire ad ottenere quel lavoro” “Vorrei che la mia partner fosse più presente” queste sono alcune delle frasi che puntualmente si ripetono nella testa di chi cerca di ritrovare un po’ di pace interiore.

In realtà soffermarsi solo sul risultato finale non basta. Non basta pensare solo a ciò che si vuole ottenere, o meglio, stabilire degli obiettivi è importantissimo (altrimenti nessuno riuscirebbe realizzarsi) ma se non viene valutato anche il mezzo, lo strumento, l’azione attraverso la quale raggiungere quel determinato risultato beh allora ogni attività legata ai tanto desiderati obiettivi è totalmente inutile.

Come ritrovare se stessi con un approccio razionale

Aprire la mente: il valore della generosità

Quando si parla di pace interiore pochi sottolineano l’importanza della generosità. Essere spinti da fattori legati puramente al proprio ego può recare seri problemi di insoddisfazione alimentando il senso di impotenza e di scombussolamento interiore.“Voglio voglio voglio” questa è la parola che rimbomba nel cervello delle persone egocentriche e viziate.

Quando diciamo che per ritrovare la pace interiore occorre non avere approcci troppo egocentrici non lo facciamo per partito preso. In realtà il motivo c’è ed è anche oggettivamente riconosciuto. Nel momento in cui infatti una persona vuole cambiare il proprio stile di vita, vuole stare in pace con se stessa difficilmente riuscirà ad ottenere ciò che vuole confrontandosi esclusivamente con il proprio punto di vista. Per riuscire realmente a ritrovare la pace interiore occorre avere una prospettiva più ampia, occorre confrontarsi con il mondo esterno, solo in questo modo azioni ed obiettivi potranno assumere una connotazione più oggettiva, più razionale e funzionale.

Trasformazione interiore: come ottenerla

Nel corso degli anni, ogni essere umano, per sua natura, subisce trasformazioni interiori.
L’anzianità, gli eventi della vita condizionano il modo di comportarsi, il modo di agire, l’aspetto emotivo di una persona.

Quando l’ intenzione è quella di decidere autonomamente di apportare delle trasformazioni interiori il discorso si complica un po’. Non è semplice infatti forzare il proprio mondo interiore, (ci vogliono appunto anni o eventi di un certo rilievo).

Perché una trasformazione interiore possa davvero avere effetto occorre innanzitutto che questa sia in sintonia con i desideri più profondi, più sinceri del soggetto interessato. Il problema di base è che le persone non sempre sanno davvero ciò che vogliono, spinte da obiettivi talvolta troppo egocentrici, perdono di vista la realtà.

I passi per ritrovare la pace interiore 

Riassumendo ciò che avrete già intuito leggendo questo articolo, i passi fondamentali per ottenere una trasformazione interiore e ritrovare la pace sono:

  • Scoprire se stessi, indagando nel proprio se in maniera razionale, fissando obiettivi ma anche programmando azioni concrete da svolgere per raggiungerli.
  • Contestualizzare i propri desideri. Individuare ciò che si vuole è fondamentale per raggiungere la pace interiore ma è necessario mettere da parte il proprio ego, facendo i conti con il mondo esterno (quindi con gli strumenti disponibili e le azioni realmente realizzabili).
  • Confrontarsi con gli altri. Oltre a valutare i mezzi per raggiungere un risultato sarebbe opportuno un confronto con altre persone fidate, in modo da rendere il quadro ancor più razionale ed oggettivo.

Potrebbero interessarti anche le altre pagine di Giacinto.org:
Autostima pilastro fondamentale della nostra vita. Come imparare a credere in sé stessi
Chi brilla di luce propria infastidisce chi vive nell’oscurità
Lasciare andare significa accettare il proprio passato ma non il proprio destino
Sopportare fino a bruciarsi. Conoscete il principio della rana bollita?
Se questo articolo Come trovare la pace interiore ti è stato utile puoi seguire i nostri aggiornamenti su agevolazioni e bonus, cliccando “mi piace” alla pagina facebook di Giacinto.org, siamo dalla parte del cittadino, sempre!

I commenti sono chiusi.