Cenni di Psicoanalisi induttiva e IPNOSI traslativa

Breve introduzione alla psicoanalisi induttiva e all’ipnosi traslativa. Nell’articolo introduttivo si parlerà del FIV e si spiegherà brevemente come agisce l’ipnosi traslativa nel correggere gli incesti emotivi.

IL CERVELLO come tutti gli animali di questo mondo anche l’uomo ha il suo cervello originario; quello piu’ vecchio istintivo ed emotivo e quello piu’ recente che pensa e ragiona che lo rende diverso.
I gangli basali costituiscono la parte antica del cervello. La corteccia cerebrale controlla le azioni volontarie del corpo e la porzione che si trova nel mezzo costituiscono la parte piu’ recente. nella sezione mediana dei gangli basali si trova il talamo. questo controlla le funzioni involontarie del corpo attraverso il sistema nervoso simpatico. La corteccia cerebrale controlla le azioni volontarie del corpo attraverso i lobi frontali e il sistema nervoso motorio o cerebrospinale. Il processo del pensiero e’ quello che implica entrambi le parti del cervello ed entrambi i gruppi del sistema nervoso. Il processo del pensiero e’ diviso in due parti: CONSCIO: Il pensiero cosciente e’ quello che ci accompagna quotidianamente come ad esempio ora che state leggendo questo articolo. L’INCONSCIO: Il pensiero incosciente che esercita la sua influenza sul nostro modo di pensare di sentire e di agire indipendentemente dalla nostra consapevolezza.

Questa attività psichica (traumi, paure, immagini) si svolge permanentemente dentro di noi influenzando il nostro modo di pensare, sentire e agire; l’importanza di tale attività psichica si amplifica proprio perché noi non ne siamo consapevoli. La forza che impedisce all’inconscio di diventare cosciente è una funzione del nostro apparato psichico che opera con meccanismi di difesa dell’IO. L’IO tende al piacere e alla felicità.

Da sempre l’uomo è stato dominato da tre istinti primari di sopravvivenza: l’autodifesa, la riproduzione e la protezione dei nati. E’ questo che induce il super IO a ricercare il piacere ed evitare il dolore rafforzando il senso di stabilità e sicurezza finalizzata ad una vita migliore: salute, felicita’, longevita’.

PERSONALITA’ PSICHICA: I tre processi del sistema nervoso che si chiamono pensieri, parole ed azioni (fattori endogeni) sono fortemente influenzati dalle reazioni emotive quotidiane.
Tali processi correlano con fattori esogeni quali la motricità, intelligenza, affettività, socialità, gioco, moralità, religiosità… tutto questo configurando, già dalla nascita, tratti del carattere che formano le basi del temperamento e del comportamento.

FIV – DI COSA SI TRATTA: In questa correlazione quando il conscio e l’inconscio interagiscono con fattori induttivi intrusivi a causa di esperienze traumatiche endogene ed esogene, implodono incesti emozionali (fiv fattore induttivo variante) configurando disturbi del comportamento:
da comportamento paranoico ne conseguono personalita’ maniacale e schizoide
da comportamento emotivo: personalita’ borderline, istrionico, narcisistico, antisociale
da comportamento ansioso: personalita’ evitante, dipendente, ossessivo-compulsivo.

ipnosi traslativa: ai fini di una riabilitazione psichica-comportamentale, il paziente viene sottoposto ad ipnosi
dopo una attenta psicoanalisi induttiva finalizzata ad individuare il fiv (l’incesto emozionale). Ipnotizzato il soggetto con pratiche di suggestione si passa a una serie di associazioni di colori, immagini e parole. essi interagiscono con “il fiv“, il quale non va eliminato ma sostituito con un nuovo fattore dedotto dalla sintesi di nuovi incesti positivi ricavati per l’appunto dalla sintesi delle associazioni maturatasi durante l’ipnosi.

In psicoanalisi vanno ricordate le tipologie di personalità proposte da C. G. Jung che distingue gli individui in estrovertiti e introvertiti, da W. Reich che distingue tipi orali, anali e fallici (di stretta derivazione freudiana).

A cura della Dott.ssa Anna Maria Sepe,
specialista in Psicoanalisi Induttiva e Ipnosi traslativa.

7 Commenti to “Cenni di Psicoanalisi induttiva e IPNOSI traslativa”

  1. Totoi Fadda

    dic 13. 2011

    Vorrei chiedervi cosa ne pensate, se la materia è di vostra competenza, della tecnica, elaborata da un medico della divisione di neurologia dell’ università di sassari, definita neuropsicoanalisi e che è in grado di ridurre i danni della’ alzhaimer. Il medico è il Dott. Giuseppe Dore.
    Grazie.

Trackbacks/Pingbacks

  1. DCA, alle radici di questo male | Giacinto - 06/12

    [...] TALE DISTURBO SI RISCONTRA FACILMENTE TRA LE PERSONE CHE SOFFRONO D’ANSIA E TRA SOGGETTI DISSOCIATI. Prima di intraprendere la lettura del presente articolo, per una più completa comprensione, è consigliata questa lettura. [...]

  2. Semplice gelosia o patologia? | Giacinto - 14/12

    [...] Fattori riconducibili a diversi FIV. La gelosia patologica insorge anche quando non esistono rivali. Sono connesse a situazioni frustranti presenti e remote. Nell’individuo geloso patologico, tanto forti sono state le frustrazioni passate, tanto estrinseca la gelosia nel rapporto sentimentale. A livello comportamentale, si è riscontrato che la gelosia passionale può indurre la donna ad uccidere la propria rivale mentre l’uomo la propria amata (in criminologia, delitti passionali). Ai fini descrittivi, possiamo classificare la Gelosia Patologica in quattro Gruppi. [...]

  3. Aiutare i piccoli autistici con un lavoro sinergico | Giacinto - 17/12

    [...] cura della Dott.ssa Anna Maria Sepe, specialista in Psicoanalisi Induttiva e Ipnosi traslativa. Scritto il 17 dic 2011 da Anna Maria Sepe Tags: autismo, bambini, disturbo dello [...]

  4. Come individuare il profilo di un criminale “sindrome della personalità criminale” | - 11/01

    [...] cura della Dott.ssa Anna Maria Sepe, specialista in Psicoanalisi Induttiva e Ipnosi traslativa. « PreviousCome migliorare l’Autostima Next »A Napoli, Natale in [...]

  5. Come resistere alla fame nervosa | - 10/04

    [...] Come bloccare la fame nervosa con un metodo di autoipnosi traslativa. [...]

  6. Rimedi insonnia | Tecnologia e Ambiente - 11/06

    [...] Disturbi del sonno. Ipnosi traslativa Per rimettere in sesto un’individuo affetto da insonnia cronica occorre aiutarlo a “vedere in modo positivo” la sua vita quando è il momento di andare a dormire. È consigliabile un ciclo di ipnosi traslativa (una sorta di ipnosi regressiva che associa il completo rilassamento del corpo alla suggestione di immagini positive) che sarà possibile ottimizzare inserendolo due volte alla settimana nel le sedute di psicoanalisi. Può interessarti! cos’è l’ipnosi traslativa [...]

Lascia un commento

Devi aver effettuato il log in per commentare.