Orari visite fiscali per malattie

orari visite fiscali malattie

Orari visite fiscali per malattie: tutte le novità 2016, certificati e controlli INPS, orari scuola ed esenzione dall’obbligo di reperibilità per il settore pubblico e privato.

Ogni volta che un lavoratore, pubblico o privato, si assenta per motivi di salute è soggetto a visite fiscali da parte dell’INPS. È importante quindi essere reperibili durante determinate fasce orarie altrimenti si rischia di dover pagare pesanti sanzioni. Scopriamo quali sono gli orari visite fiscali per malattie previsti per il 2016.

Orari visite fiscali per malattie: settore pubblico

Gli orari visite fiscali per malattie per i dipendenti statali coprono due differenti fasce che devono essere rispettate per non rischiare pesanti provvedimenti disciplinari o salate sanzioni.
Durante gli orari visite fiscali per malattie il lavoratore dipendente presso strutture pubbliche deve essere reperibile obbligatoriamente presso il proprio domicilio poiché, su richiesta del datore di lavoro o direttamente dell’INPS, potrebbe essere soggetto a visita fiscale e trovarsi a casa il medico fiscale.

Orari medico fiscale dipendenti pubblici

L’orario delle visite fiscali per malattie al quale sono soggetti i dipendenti pubblici va dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, tutti i giorni, 7 giorni su 7, giorni festivi e prefestivi inclusi (quindi inclusi Natale, Capodanno, Ferragosto Pasqua etc).

Orari visite fiscali per malattie: settore scolastico

Visite fiscali docenti: obblighi e regolamenti

I docenti, il personale ATA e dipendenti scolastici, in base alle nuove disposizioni, già la mattina del primo giorno di assenza, hanno l’obbligo di comunicare immediatamente la loro assenza per malattia all’istituto o all’amministrazione, (anche in caso di malattia prolungata).
La comunicazione telefonica deve indicare:

  • il presunto periodo di assenza per malattia;
  • il domicilio al quale essere disponibili durante gli orari visite fiscale insegnanti e personale scolastico.

Il dipendente scolastico, anche se chiede ad un collega d’ informare l’istituto della sua assenza, dovrà comunque telefonicamente comunicare i propri giorni di malattia all’ufficio competente specificando l’indirizzo dove risiede (luogo nel quale dovrà essere reperibile durante gli orari visita fiscale docenti e collaboratori scolastici).

Orari visite fiscali per malattie docenti: mattina e pomeriggio

Le fasce orarie nelle quali si potrà ricevere la tanto temuta visita fiscale per dipendenti scolastici e corpo docenti sono:
• Mattutina: dalle ore 9.00 alle 13.00;
• Pomeridiana: dalle 15.00 alle 18.00.

Orari visite fiscali per malattie scuola: cosa devo fare se non posso essere reperibile?

Se per accertamenti medici o altri giustificati motivi il personale fosse impossibilitato ad essere reperibile al proprio domicilio questi dovrà tempestivamente comunicarlo all’amministrazione che potrà esigere un certificato di malattia. Tale certificazione deve essere rilasciata dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) dunque sono esclusi medici dipendenti da istituti privati non convenzionati con il SSN e i medici liberi professionisti.
Rientrano invece tra i medici convenzionati:

  • medico di famiglia;
  • guardia medica;
  • ambulatori ASL;
  • strutture ospedaliere pubbliche;
  • pronto soccorso;
  •  strutture private regolarmente convenzionate con il SSN.

Orari visite fiscali per malattie: novità 2016 per i dipendenti privati

Orari vite fiscali per malattie: quali giorni?

Nel 2016, cosi come avviene per i dipendenti pubblici, in caso di assenza per problemi di salute, anche gli orari visite fiscali per malattie dei dipendenti privati si estendono.

Tutti i lavoratori infatti, potranno ricevere una visita fiscale ogni giorno, sette giorni su sette, sia durante i giorni feriali che festivi.

Orari visite fiscali per malattie 2016: dipendenti privati

Quando i dipendenti privati si assentano e dunque non svolgono le normali attività lavorative saranno soggetti ai seguenti orari da parte del medico fiscale:
mattina: dalle ore 10.00 alle 12.00;
pomeriggio: dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

Visite fiscali per malattie 2016: controlli INPS e certificati malattia

Con l’articolo 13 della legge delega Madia (riforma della Pubblica Amministrazione) è previsto un incremento delle verifiche sui certificati medici del pubblico impiego.
Anche per i dipendenti statali, durante il 2016, i controlli per i certificati di malattia saranno effettuati direttamente dall’Inps (e non più dalle Asl).

Sarà direttamente l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ad occuparsi delle visite fiscali durante i giorni di malattia, sia per i lavoratori pubblici che per i dipendenti privati.

Con i certificati malattia inps ogni Amministrazione sarà obbligata ad istituire una Commissione specifica addetta a valutare il comportamento dei dipendenti e in caso di gravi mancanze e scarso rendimento potrà procedere con sanzioni o addirittura col licenziamento (già previsto grazie al decreto legislativo 150 del 27 ottobre 2009, che attua la legge 15 del 4 marzo 2009, anche detta “legge Brunetta”).

Visite fiscali per malattie: richiesta online dei controlli

Il datore di lavoro, grazie alla tecnologia e in particolar modo grazie alla possibilità di richiedere online le visite mediche INPS, potrà far effettuare i controlli fiscali già a partire dal primo giorno di malattia, anche se si dovesse trattare di un unico giorno.

Esenzione reperibilità durante gli orari visite fiscali per malattie: settore pubblico e privato

Come vi abbiamo più volte accennato, chi non risulta reperibile durante gli orari visita fiscale per malattie potrebbe subire a pesanti sanzioni. Quindi prestate attenzione e fatevi trovare a casa!
Tuttavia vi sono alcune casistiche che escludono i lavoratori del servizio pubblico dall’obbligo di reperibilità negli orari visite fiscali per malattie.
Con il decreto attuativo del Jobs Act anche i dipendenti privati potrebbero, dal 2016, godere di tale esenzione, molto simile a quella prevista per il settore pubblico.
Sono esentati dall’obbligo di reperibilità i lavoratori pubblici, e presto anche i privati, che vivono situazioni di:
• gravi malattie che necessitano di cure salvavita;
• patologie riconosciute come “causa di servizio” (INAIL);
• patologie connesse a invalidità riconosciuta.
Attenzione: l’ esenzione dall’obbligo di reperibilità, per il settore privato, sarà ufficializzata solo dopo l’emanazione di un ulteriore provvedimento da parte del Ministero del lavoro e del Ministero della Salute in collaborazione con l’INPS e l’Ordine dei Medici.

Orari Visite fiscali per malattie: sanzioni

Nel momento in cui il dipendente non dovesse trovarsi all’indirizzo indicato come propria residenza, durante i periodi di malattia, questi sarà soggetto a sanzioni.

Visite mediche-fiscali per malattia: cosa accade se il medico fiscale non trova nessuno a casa?

Quando il medico fiscale non riesce a reperire il dipendente soggetto a visita fiscale, le conseguenze ci sono, e non sono poche.
Durante i primi 10 giorni di malattia infatti, il dipendente non avrà più diritto al 100% della retribuzione, che calerà del 50%.
Per evitare la sanzione dovuta alla mancata visita fiscale il lavoratore ha 15 giorni di tempo per comprovare la propria assenza attraverso le opportune certificazioni.

 

 

Se t’interessano altre info sull’argomento orari visite fiscali per malattie puoi consultare le pagine di approfondimento:
Visite fiscali, orari e novità 2016

Visita fiscale orari e sanzioni

 

Se ti è piaciuto questo articolo clicca “mi piace” alla pagina fb ufficiale di Giacinto.org : siamo dalla parte del cittadino, sempre!

I commenti sono chiusi.