Incentivi auto 2013, a chi spetta e come funziona

Sono in arrivo gli incentivi auto 2013  per l’acquisto di nuovi veicoli ecologici per imprese e privati. A partire dal 14 marzo, sarà possibile richiedere gli ecoincentivi per l’acquisto di auto a gas (gpl e metano), elettriche e ibride con emissioni di anidride carbonica fino a 120 g/km.

Incentivi auto 2013, in cosa consiste
Possono richiedere le agevolazioni sia le persone fisiche che le persone giuridiche, per i contratti stipulati a partire dal 14 marzo 2013 e fino al 31 dicembre 2015.
Gli Incentivi Auto 2013 sono dei contributi statali previsti dal Decreto Sviluppo n. 134/2012 atti a promuovere la mobilità sostenibile, che consistono in un’agevolazione complessiva da 120 milioni di euro per chi nel triennio 2013-2015 acquista veicoli a basse emissioni  non superiore a 120g/Km. Tale misura è prevalentemente rivolta ai veicoli aziendali e a quelli ad uso pubblico.

Gli Incentivi Auto 2013, tipologia vetture
I veicoli a basse emissioni  sono quei veicoli che producono emissioni di anidride carbonica (CO2) allo scarico non superiori a 120 g/km e ridotte emissioni di ulteriori sostanze inquinanti.
Quali sono i veicoli?

  1. Veicoli a trazione elettrica: esclusivamente di tipo elettrico e completamente immagazzinata a bordo.
  2. Veicoli Ibridi:dotati di almeno una motorizzazione elettrica finalizzata alla trazione con la presenza a bordo di un motogeneratore termico volto alla sola generazione di energia elettrica, che integra una fonte di energia elettrica disponibile a bordo (funzionamento ibrido).
  3. Veicoli a GPL
  4. Veicoli a metano
  5. Veicoli a bio-metano
  6. Veicoli a biocombustibili
  7. Veicoli a idrogeno
  8. Scooter, quadricicli, motocicli e ciclomotori: appartenenti alle categorie: L1, L2, L3, L4, L5, L6, L7, M1 ed N1 solo se alimentati nei suddetti modi

Bonus Auto 2013, importo incentivi 2013
Per i veicoli ammessi al contributo statale, ovvero, quelli con basse emissioni di anidride carbonica (CO2) non superiori a 120 g/km, la misura dello sconto, del bonus auto 2013 ammonta al 20% del prezzo di acquisto, con un tetto massimo variabile, tra 1.800 e 5.000 euro, a seconda del “grado” di ecologia del veicolo, riassunto nella seguente tabella ufficiale

Per i veicoli acquistati nel 2013 e nel 2014, il contributo statale è pari al 20% del costo(prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di:

  • 5.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km
  • 4.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km
  • 2.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

Per i veicoli acquistati nel 2015 il contributo è pari, per tutti i veicoli ammissibili, al 15% del costo (prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di:

  • 3.500€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km
  • 3.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km
  • 1.800€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

Incentivi Auto 2013, l’elenco dei veicoli venduti nel mercato italiano ammessi ai contributi statali
I veicoli con emissioni di CO2 inferiori ai 95 gr/km venduti nel mercato italiano che possono usufruire degli incentivi statali 2013 sono riportati in questa tabella
Tutte le informazioni sull’iniziativa sono disponibili sul sito “Contributi” da cui si potrà prenotare per gli incentivi auto 2013.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Incentivi auto 2013, a chi spetta e come funziona | Giacinto ONLUS - EcoIncentivi Rottamazione - 30/04

    [...] Per questo articolo ringraziamo: ecoincentivi auto – Google Blog Search vi invitiamo a continuare la lettura su: Incentivi auto 2013, a chi spetta e come funziona | Giacinto ONLUS [...]

Lascia un commento

Devi aver effettuato il log in per commentare.