Come registrare un contratto di locazione online

come registrare contratto di locazione onlineRegistrazione online del contratto di locazione: come funziona e quanto costa registrare un contratto di locazione sfruttando internet.

Registrazione contratto di locazione online: quali sono i contratti che possono essere registrati?

La registrazione online può essere effettuata per le seguenti tipologie di contratto:

  • Locazione a uso abitativo.
  • Affitto a uso non abitativo.
  • Affitto a uso commerciale.
  • Locazione a uso transitorio.
  • Locazione terreni.

Come registrare un contratto di locazione

I contratti di affitto possono essere registrati utilizzando diverse modalità:
– Sfruttando i canali telematici messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate (registrazione contratto di locazione online).
– Facendo riferimento ai servizi di registrazione tradizionale (registrazione d’ufficio), quindi compilando il modello RLI cartaceo da consegnare presso gli uffici territoriali dell’Agenzia.
– Rivolgendosi ad un soggetto intermediario (CAF, Associazioni di categoria etc.).

In questo articolo scoprirete come registrare un contratto di locazione online.

Registrazione obbligatoria contratti di locazione

Quali sono i contratti di locazione obbligatori da registrare ?

I contratti di locazione sono soggetti all’obbligo di registrazione all’Agenzia delle Entrata nel momento in cui questi hanno una durata di almeno 30 giorni.

Come registrare un contratto d’affitto online

I contratti di locazione possono essere registrati anche sfruttando la rete, attraverso la registrazione online. Alla fine di questa pagina troverete la video-guida dell’Agenzia delle Entrate contenente tutto l’iter da seguire per registrare un contratto di locazione online.

Come registrare un contratto di locazione online: guida

Per registrare un contratto di locazione online è necessario utilizzare il proprio account personale per accedere ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Una volta effettuato l’accesso al proprio cassetto fiscale potrete procedere con la registrazione del contratto di locazione online.

Modello RLI per la registrare un contratto di locazione online

Per la registrazione di un contratto di locazione online o cartacea è necessario utilizzare il cosiddetto modello RLI che ha sostituito il modello 69 (utilizzabile fino al 31 marzo 2014).
Già da febbraio 2014 infatti, il modello RLI è obbligatorio per i contratti:
• di locazione di immobili ad uso commerciale;
• di locazione di immobili ad uso abitativo.

Registrazione contratto di locazione online modello RLI

Web RLI istruzioni

Con il software RLI (ovvero la versione online del modello di registrazione RLI) è possibile:
registrare i contratti di locazione online;
– comunicare eventuali proroghe, cessioni, risoluzioni o adempimenti successivi;
– revocare il regime di pagamento con cedolare secca sugli affitti.
Per compilare il modello RLI vi basterà avere a portata di mano:
le informazioni del contratto (tipologia, numero di pagine, importo del canone etc.).
– i dati anagrafici dei locatori e locatari.
– i dati della struttura immobiliare e delle pertinenze  (tipo catastale, Comune catastale etc.)
– eventuali informazioni per il regime della cedolare secca.

Come registrare un contratto di locazione Entratel

Una volta effettuato l’accesso al proprio cassetto fiscale (tramite il sistema FiscoOnline o Entratel) è possibile compilare il modello RLI web.

Registrazione contratto di locazione online: documenti da presentare

Per registrare un contratto di locazione online quali sono i documenti da inoltrare e in che formato devono essere allegati?

Al modello RLI web (oltre ai validi documenti d’identità di entrambi i soggetti, locatore e locatario) va allegata una copia del contratto di locazione in uno dei seguenti formati:
– PDF/A;
– TIF;
– TFF.
I documenti e il contratto vanno scannerizzati e allegati in un unico file. Per la registrazione online di locazioni a uso abitativo non è obbligatorio allegare copia del contratto  nel momento in cui si rispetta  la cosiddetta regolare del 3:
– Non più di tre locatori.
– Non più di tre conduttori
– Un’unica unità abitativa.
– Non più di tre pertinenze per unità abitativa.

Vi ricordiamo inoltre che in questo caso, il contratto non deve riportare ulteriori accordi, clausole particolari o altri allegati per i quali deve essere versata l’imposta di bollo e che le unità abitative devono essere dotate di rendita catastale.

Registrare contratto di locazione online costo

Quanto costa registrare un contratto di locazione online?

Anche per la registrazione online di un contratto di locazione è necessario versare:

  • imposta di registro;
  • imposta di bollo.

Il software RLI, inserendo tutti i dati relativi all’immobile e al tipo di contratto, procederà con il calcolo automatico degli importi da versare (sia per il locatore che per l’affittuario). Per rendere l’articolo più completo vi riportiamo comunque le aliquote da versare, che variano in base al tipo di locazione (dal canone pattuito, dal tipo di immobile, dal comune ove è ubicato, etc.).

Registrare contratto di locazione online: costi

Imposta di bollo

Per la registrazione di un contratto di locazione è necessario pagare la cosiddetta imposta di bollo. L’importo dovuto per l’imposta di bollo è pari a 16 euro. Nel contratto, per ogni 100 righe, è obbligatoria un’imposta di bollo.

Contratto di locazione: calcolo imposta di registro

Fabbricati ad uso abitativo
Per i fabbricati ad uso abitativo, l’aliquota dovuta per l’imposta di registro è pari al 2% calcolato sul canone annuo (e moltiplicato per il numero di anni del contratto di locazione).

Fabbricati strumentali per natura
In questo caso l’imposta di registro è uguale:
• All’1% del canone annuo, se il contratto di locazione è effettuato da cittadini passivi di iva.
• Al 2% calcolato sul canone annuo, per gli altri casi.

Fondi rustici
L’imposta di registro è uguale allo 0.50% del canone annuo di affitto moltiplicato per il numero di annualità.

Altri Immobili
L’importo dell’imposta è calcolato sul 2% del corrispettivo annuo moltiplicato per il numero di annualità del contratto.

Vi ricordiamo inoltre che il versamento dovuto per il primo anno non può risultare inferiore ad euro 67.

Per ulteriori informazioni sui costi di registrazione di un contratto di affitto vi rimandiamo all’articolo Quanto costa registrare un contratto di locazione.

Registrazione contratto di locazione online con cedolare secca

La cedolare secca sugli affitti è un regime facoltativo, che sostituisce Irpef e addizionali. Questa è considerata un’imposta sostituiva che va a rimpiazzare una serie di tasse da pagare sull’immobile concesso in affitto. In pratica utilizzando la cedolare secca vengono sostituite:
• IRPEF (comprese le relative addizionali);
• Imposta di registro del contratto di locazione;
• Imposta bollo.
Un contratto di locazione con cedolare secca può essere registrato anche online, sempre utilizzando il modello RLI.

Quanto costa registrare un contratto di locazione online con cedolare secca?

Se decidete di adottare l’imposta sostitutiva della cedolare secca è importante specificarlo nel modello di registrazione (allegando eventuali ulteriori info a riguardo). In questo modo, il sistema online sostituirà automaticamente le varie imposte con un unico contributo pari al 21% sul canone di locazione stabilito. Per ulteriori info a riguardo vi rimandiamo ad un articolo di Giacinto.org dedicato appunto alla Cedolare Secca sugli affitti.

Quando registrare un contratto di affitto online

Entro 30 giorni dalla data di stipulazione del contratto di locazione deve essere effettuata la registrazione del contratto di affitto. Se questo non dovesse avvenire il contribuente è soggetto a pesanti sanzioni da pagare.
L’entità della sanzione varia in base al ritardo e la loro natura è disciplinata dall’articolo 69 del DPR 131/96.

Registrare contratto locazione in ritardo: sanzioni

In base all’entità del ritardo cambiano le sanzioni da pagare. Più aumenta il ritardo più le sanzioni diventano salate. Nel dettaglio:
• Registrare un contratto di locazione online: ritardo di 90 giorni
Se il ritardo della registrazione del contratto di locazione è di 90 giorni la sanzione sarà ridotta al 12%.
Registrare un contratto di locazione online: ritardo di 91 giorni
Se il ritardo supera i 90 giorni la sanzione sarà pari al 15% dell’imposta di registro.
Registrare un contratto di locazione in ritardo di 1 anno
Se il ritardo è registrato con un anno di ritardo la penale da pagare aumenterà fino a raggiungere un incremento del 120%.

Come registrare un contratto di locazione online: video-tutorial dell’Agenzia delle Entrate

Ecco per i lettori di Giacinto.org la video guida dell’Agenzia delle Entrate per la registrazione di un contratto di locazione online.


Se questo articolo su Come registrare un contratto di locazione online ti è stato utile puoi seguire i nostri aggiornamenti su agevolazioni e bonus, cliccando “mi piace” alla pagina facebook di Giacinto.org, siamo dalla parte del cittadino, sempre!

I commenti sono chiusi.