Come baciare: tecniche e suggerimenti

Il vero “amante” deve saper baciare la donna come se il loro rapporto fosse esclusivamente concentrato in quel singolo bacio e null’altro, dove dolcezza e passione fondono in un unico istante.

Il bacio è un momento molto intimo, forse più del sesso, è l’anticamera dell’amore.

Il primo bacio

Mentre la guardi negli occhi, avvicina lentamente le tue labbra alle sue fino a toccarle, per poi ritrarti un attimo e reincontrale ancora, e così via per alcuni secondi, una sequenza di baci casti e ravvicinati a preludio del bacio che seguirà.
Devi abbracciarla lentamente ma con fermezza, il tuo braccio destro può indifferentemente cingere la sua vita (bacio sensuale) o le sue spalle (bacio tenero), in alternativa la tua mano destra può essere (lentamente) infilata tra i suoi capelli all’altezza della nuca (bacio passionale ma sconsigliato come primo bacio).
La mano sinistra accarezzerà dolcemente il suo viso conducendolo verso di te.

Le mani contribuiscono ad accrescere l’eccitazione del momento, ma evita di rovistare sotto i vestiti. Da evitare tassativamente il bacio a lucertola.

Altro pessimo modo di baciare è quando la lingua dell’ uomo rovista nella bocca di lei come fosse in cerca di qualcosa da stanare (bacio escavatore)

Il bacio deve essere come il tango: elegante e raffinato, un “passo dietro l’altro” al ritmo delle vostre emozioni, dove sarai tu a condurre e trascinare la donna in un vortice di sensazioni ed emozioni in un crescendo lento ma inesorabile.

Come terminare un bacio:
Senza parlare (si evitano tante stupidaggini), stacca le tue labbra e guardala negli occhi per diversi secondi, fai parlare le tue emozioni.

Ma il bacio è anche il primo atto sessuale nel quale si apre la porta dell’intimità alla scoperta delle emozioni più intense e profonde che potranno portare al rapporto sessuale.

L’atto di baciare può anche rappresentare inconsciamente l’immagine stessa della penetrazione, anche pensando all’alternarsi di attività e passività dell’uno e dell’altra: in un certo qual modo ci si trasferisce delle emozioni erotizzanti e scatenanti, quell’escalation di eccitamento che porterà all’unione finale dei due corpi.

Sopra ogni cosa non dimentichiamo che i baci sono una risorsa unica ad ogni età: si comincia da bambini e si continua da anziani.

 Dottoressa Anna Maria Sepe, psicoanalista

 

Nessun commento.

Lascia un commento

Devi aver effettuato il log in per commentare.