10 passi per guarire il tuo bambino interiore

bambino interiore

10 passi per guarire il tuo bambino interiore. I consigli per riuscire a mettersi in contatto con il proprio bambino interiore e guarire dalle ferite emotive.

Il vostro bambino interiore rappresenta ciò che siete in questo momento. Se nel corso dell’ infanzia avete avuto problemi legati a paure e conflitti (interiori e con il mondo esterno) potete sentirne le conseguenze ancora sulla pelle. Non tutti da adulti hanno un buon rapporto con il proprio bambino interiore e spesso si tende a non ricordare che le ferite emotive infantili ci condizionano, profondamente da grandi.

(Leggi anche Le paure infantili che ci condizionano da grandi)

10 passi per guarire il tuo bambino interiore

Ecco i 10 passi per guarire il tuo bambino interiore

Ricerca il tuo bambino interiore
Per conciliare un vero contatto con il vostro bambino interiore è opportuno “spianargli la strada”. Come? Dedicatevi ad attività che amavate da piccoli. Ricercate il vostro bambino interiore. Anche una semplice passeggiata in un luogo del vostro passato può aiutare. Ciò che vedete, ciò che sentite, i profumi, i colori, faranno scattare nel vostro cervello un meccanismo di reminiscenza che farà riemergere ci che eravate!

Leggi anche Autostima infantile. Come insegnare ai bambini a credere in sè stessi

Comunica con il tuo bambino interiore

Il primo passo per guarire il vostro bambino interiore è quello di comunicare con lui.
Il problema della maggior parte delle persone è che non riescono ad ascoltarsi, ad ascoltare se stessi. Ancor più complicato risulta ascoltare il proprio bambino interiore. Proprio per questo dovete parlargli, rivolgervi a lui quasi come se fosse una persona. Sedetevi in un posto tranquillo, dove vi sentiti sicuri, magari un posto che in qualche modo rimanda la vostra mente all’infanzia. E parlate, comunicate con il bambino che è in voi. Chiedetegli cos’è che non va, ricordategli che adesso siete adulti e domandategli cosa potete fare per aiutarlo. Non è detto che vi risponderà subito, forse ci vorrà tempo. Aiutatevi con delle foto risalenti al vostro passato, cercate di liberare la mente di ricordare voi stessi da piccoli, il vostro modo di pensare e di agire. Solo quando riuscirete ad ascoltare il vostro bambino interiore potrete realmente aiutarlo a guarire dalle ferite del passato.

Poniti delle domande
“Cos’ho fatto nella mia vita?”
“Perché ho fatto questa scelta e non l’altra”.
Non è cosi immediato comprendere che la situazione che vivete oggi, le scelte che avete fatto sono direttamente collegate alle ferite emotive del vostro bambino interiore.
Proprio per questo dovete iniziare ad interrogarvi, a porvi delle domande, a ragionare su ciò che vi fa star bene e ci che vi provoca ansie e rancori. Se non riuscite a comunicare con il vostro IO difficilmente potrete stabilire un contatto con il vostro bambino interiore.
Fai un disegno
Un modo per mettersi in contatto con il proprio bambino interiore è quello di fare un disegno. Tutti da bambini hanno disegnato almeno una volta. Foglio e colori sono un vero e proprio must dell’infanzia di tutti. Anche se non eravate bambini che amano disegnare, il ricordo di quel rifiuto è un modo per far riaffiorare determinate sensazioni legate al vostro passato.

Individua il problema e agisci
Una volta che sarete riusciti ad aprire un dialogo con il vostro bambino interiore è giunto il momento di inquadrare il problema e agire per risolverlo. A volte il problema può essere legato alla famiglia, ad alcuni comportamenti, talvolta anche una frase detta ad un bambino in un momento di sua fragilità, può provocare una ferita profonda, la cui cicatrice può durare anche per sempre. Chiaritevi con voi stessi, piangete, utilizzate il raziocinio per comprendere se il problema era un qualcosa di superficiale o di più profondo. Se credete di non riuscire a risolvere il problema da soli, affidatevi ad un professionista (un counselor o uno psicoterapeuta potranno aiutarvi!).

Sentiti libero
Qualsiasi sia il trauma che ha caratterizzato la vostra infanzia ricordate che ora siete adulti, dotati di una razionalità ed un potere fisico ed emotivo molto più profondo e stabile.
Potete superare tutto, il passato vi ha condizionato, ma vi ha reso anche più forti, più liberi, non dimenticatelo mai!

Prendi in mano te stesso
Dunque se è vero che ciò che vi è accaduto da bambini vi ha condizionato è altrettanto vero che nella vita si cambia, ci si evolve. Se da piccoli volevate fare gli astronauti non è detto che da adulti indentiate perseguire lo stesso obiettivo! Cercate di comprendere voi stessi di comprendere cosa volete adesso e cosa potete fare per ottenerlo! Siate consapevoli del vostro presente e del vostro passato. Se non aprite un dialogo interiore e prendete in mano la situazione, non potrete agire e non guarirete mai dalle ferite dell’infanzia.

Gioca
Le attività ludiche, sia nel mondo umano che in quello animale, sono quelle che ci aiutano a crescere, ad imparare. Ricordate che anche a 100 anni si può ancora crescere! Giocare anche da adulti permette di mantenere vivo il rapporto con il proprio bambino interiore, aiuta a svagarsi, a liberare la mente, a sentirsi meglio!

Non piangerti addosso!
Piangersi addosso non ha mai portato da nessuna parte. Non siete gli unici ad avere avuto un’infanzia difficile o problematica! Lamentarsi senza agire è un gesto autodistruttivo che non aiuterà ne voi ne il vostro bambino interiore ne chi vi circonda!

Circondati di persone che ami
Frequentare persone che amate e che vi fanno star bene è un’abitudine da seguire sempre, è importantissimo per condurre una vita soddisfacente! Anche per guarire il vostro bambino interiore è utile stare a contatto con persone positive: la positività è contagiosa, così come la razionalità, l’ironia! Anche le persone negative però sono contagiose: quindi fate attenzione, anche se amate una persona non è detto che sia sempre il momento giusto per averla accanto!

 

Se questo articolo “10 passi per guarire il tuo bambino interiore” ti è piaciuto puoi seguire i nostri aggiornamenti, cliccando “mi piace” alla pagina facebook di Giacinto.org, impara ad amare te stesso e chi ti circonda!

I commenti sono chiusi.